lunedì 25 luglio 2011

Altro sangue italiano sul suolo afgano

Ancora sangue italiano in Afghanistan. Un militare, il caporalmaggiore David Tobini, è rimasto ucciso in uno scontro a fuoco a nord-ovest di Bala Murghab, nella parte occidentale del Paese. Nato a Roma il 23 luglio 1983, Tobini era in forza al 183ø reggimento paracadutisti «Nembo» di Pistoia. È la 41esima vittima italiana nel Paese asiatico dall'inizio della missione, nell 2004, ad oggi. Nell'attacco sono rimasti feriti altri due parà: uno è in gravi condizioni, mentre l'altro non sarebbe in pericolo di vita. Tobini è la terza vittima in Afghanistan in appena un mese (Gaetano Tuccillo è deceduto il 2 luglio, Roberto Marchini il 12 luglio) e la sua morte funesta la vigilia della discussione dei rifinanziamento delle missioni all'estero, già molto contestata in Senato.


fonte: corriere

2 commenti:

  1. E' sempre terribile, quando muore un connazionale.

    RispondiElimina
  2. Già, questa guerra sta facendo troppe vittime.

    RispondiElimina